STORIA

Nel 1985, in Cecoslovacchia, Vaclav Klement e Vaclav Laurin hanno iniziato a progettare e vendere biciclette. In quegli anni i Cechi erano molto patriottici, per questo chiamarono la compagnia Slavia. Ebbe immediatamente successo e qualche anno dopo i due decisero di occuparsi di motori.

Nacquero le prime moto, vinsero anche molte gare. I due decisero di espandere la produzione anche ad altri mezzi, dalle macchine agli aeroplani e per questo cercarono un grosso partner.

Si unirono con la Pizen Skodovka Co e nel 1925 nacque la Skoda.

STUDIO DEL SETTORE

Il settore automobilistico ha delle caratteristiche particolari rispetto ad altri. Questo è caratterizzato da:

  • Forti barriere all’entrata: Per entrare in questo settore servono grossi investimenti.
  • Longevità filiera produttiva: Basti pensare alle principali case produttrici, esistono da più di mezzo secolo.
  • Too Big to fail: Questo concetto si riferisce alla possibilità, come è avvenuto in alcuni casi nel passato, che lo Stato possa intervenire per salvare una determinata azienda dal fallimento.
  • Pil nazionale: Ricoprono una percentuale importante del Pil nazionale.
  • Longevità fornitori: Esistono tre grandi famiglie di fornitori di materie prime per il settore automobilistico anche questa da più di mezzo secolo, Michelin, GoodYear, Bridgeston.

Può essere considerato come un settore particolare e molto competitivo.

Per queste motivazioni Skoda avvertì la necessità di trovare un altro partner di alto livello che potesse permettere all’azienda di affrontare al meglio le sfide del mercato. Nel 1990 strinse un accordo con Volkswagen AG, produttore in Europa di una media di più di 5 milioni di auto l’anno.

Il gruppo Volkswagen AG comprende anche: Volkswagen, Lamborghini, Bentley, Bugatti, Skoda, SEAT, Audi.

COS’È LA SWOT ANALYSIS

 

Per rafforzare la propria posizione sul mercato è importante stabilire un campo di indagine, si vanno a prendere in considerazione tutti quegli elementi essenziali per il nostro business. Serve per dare consapevolezza all’azienda di cosa è, e dove si trova.

La Swot Analysis non è altro che una matrice all’interno della quale vengono analizzati i punti di forza, debolezza, le opportunità e le minacce per un’azienda. L’obiettivo è quello di ridurre le debolezze e le minacce, anche se è preferibile eliminare del tutto quest’ultime. Dall’analisi interna della nostra azienda possiamo andare a prendere in considerazione i nostri punti di forza e debolezza, mentre, dall’analisi esterna emergono le opportunità e le minacce.

PUNTI DI FORZA

Uno degli obiettivi di Skoda è la soddisfazione del cliente, non punta semplicemente alle vendite ma è importante che il consumatore possa vivere una esperienza soddisfacente. Secondo alcuni studi il 98% degli acquirenti Skoda consiglierebbe ad un amico di acquistare un prodotto di questo tipo.

Nel 2008 il modello Skoda Octavia ha vinto l’Auto Express Driver Power ‘Best Car’.

Un altro fattore molto importante è sicuramente il prezzo, che è negli standard del mercato nonostante l’ottima qualità del prodotto. Il prezzo è competitivo e ha diversi modelli di riferimento per il settore a cui ci si vuole rivolgere:

-Skoda Fabia: piccola macchina da utilizzare in città, modello di base ma di buona qualità.

-Skoda Octavia: modello di livello più alto, è un’offerta indirizzata al mercato che può permettersi di spendere di più.

-Skoda KODIAQ: monovolume per famiglia ma che permette comunque una guida divertente e sportiva.

 

Le forme delle autovetture sembra che abbiano un “tocco umano” che le rende piacevoli.

PUNTI DI DEBOLEZZA

Il brand Skoda spesso viene associato a macchine di bassa qualità dell’Est Europa. Rispetto ad altri competitor del settore come ad esempio Peugeot, Renault e Ford viene percepita di qualità inferiore. In effetti in passato le autovetture Skoda utilizzavano materiali di bassa qualità e molte volte i proprietari di queste macchine erano persone che non potevano permettersi altri modelli. Dal 1999 Skoda però ha iniziato ad utilizzare materiali di indubbia qualità e quindi ha provato a far cambiare percezione.

Questo punto di debolezza, Skoda cerca di migliorarlo attraverso pubblicità in cui viene dimostrata la qualità del veicolo e anche la felicità del guidatore, è fondamentale che viva al meglio la sua esperienza di guida.

OPPORTUNITA’

Le opportunità, come abbiamo detto inizialmente, derivano dall’ambiente esterno. Questo può significare che per opportunità si intende anche allargare il proprio commercio in altri mercati non presi in considerazione fino a poco tempo fa o creare un prodotto che possa soddisfare al meglio il cliente.

Nell’ultimo anno Skoda ha fatto registra un +34% di vendite in Cina, Russia e nell’Est Europa. La maggior parte delle richieste sono indirizzate ai modelli SUV della famiglia Skoda. Il modello che ha maggiore successo è la Skoda Kodiaq che nel solo mese di aprile 2018 ha fatto registrare un incremento di vendite del 164,4%.

Ci sono delle altre opportunità in cui Skoda può investire in futuro come creare un veicolo self-drive, elettrico, o comunque puntare sulla tecnologia.

MINACCE

Le minacce derivano da tutti quei competitor che potrebbero offrire vetture a prezzi minori. Skoda per superare queste minacce deve far percepire al cliente la qualità del proprio prodotto.

CONCLUSIONI

SKODA è un brand mondiale, che deve rispondere al meglio a tutte le insidie del mercato, puntando sulla qualità del prodotto e la felicità del cliente.