E’ morto Lee Iacocca, il creatore della Ford Mustang, questa è la triste notizia che ha colpito il mondo dell’automobilismo.

Ogni giorno milioni di persone rimangono ammaliate dai nuovi modelli di macchine ma alcuni di questi rimangono nella mente delle persone per sempre. Se si pensa ad una Ferrari si pensa ad un auto veloce ed elegante, simbolo del lusso o ad una BMW si pensa ad un auto sportiva e aggressiva sulla strada, divertente da guidare. Se si pensa ad una Ford Mustang si pensa ad un auto elegante ma aggressiva allo stesso tempo, un mostro da strada che ogni uomo ha sognato almeno una volta di guidare.

Storia Lee Iacocca: dalla Ford alla Chrysler

Lido Anthony Iacocca, conosciuto come Lee, nacque ad Allentown in Pennsylvania. I suoi genitori immigrati Italiani aprirono un ristorante ma lui fin da subito era un appassionato del mondo dell’automobilismo.

Divenne ingegnere e iniziò a lavorare nel 1940 per Ford, in seguito venne spostato nel reparto marketing. Iacocca ha realizzato alcuni modelli che sono rimasti impressi nella storia: Ford Mustang, Ford Escort, Continental Mark III.

Dal 1970 al 1978 divenne presidente della società tuttavia dopo una lite con Henry Ford II, lasciò la Ford. 

Dopo Ford si unì al mondo Chrysler. Questa azienda versava in una situazione molto turbolenta in quel periodo, si affidò a lui per riuscire a rialzarsi. Iacocca ideò e fece produrre delle auto piccole, compatte ed economico, che permisero alla Chrysler di rialzarsi. Fu l’ideatore delle cosiddette k-cars, cioè autovetture di piccole dimensioni che offrissero ottime prestazioni.

Fece uscire per la prima volta sul mercato i minivan.

Il marketing

Iacocca nel suo passato è stato anche un genio del marketing. Amava mandare messaggi provocatori o comunque che colpissero l’attenzione dei clienti.

Il suo slogan per Chrysler divenne famoso nel 1980: If you can find a better car, buy it”. “Se trovi una macchina migliore, comprala”, un messaggio provocatore che sottintende la qualità del prodotto. In seguito sempre per Chrysler decise di partecipare in uno spot televisivo con il rapper Snoop Dogg. In questo spot entrambi parlano del grande affare che si può fare acquistando una Chrysler mentre passeggiano in un prato da golf.

Iacocca dichiarò in seguito che il nipote era un appassionato fan di Snoop Dogg e per ringiovanire l’immagine dell’azienda Iacocca decise di fare uno spot con lui.

Perchè dopo la morte di Iacocca, il creatore della ford mustang verrà ricordato per sempre?

A questa domanda è facile rispondere. I grandi imprenditori e uomini di successo lo sono nel momento in cui lasciano un’impronta nella società. Iacocca come altri nel passato in diversi ambiti come Karl Lagerfeld o Hugh Hefner o lo stesso Sergio Marchionne, hanno cambiato in qualche modo la società in cui vivono. Iacocca lascia al mondo automobilistico dei modelli di autovetture che verranno ricordati per sempre. Ha rivoluzionato e fatto sviluppare un mondo che riguarda tutti, quello della smart mobility.

Il ricordo di Ford e Chrysler

Fiat Chrysler ha annunciato in un comunicato: “Lui ha avuto un ruolo storico al timone della Chrysler durante la crisi e l’ha resa una forza competitiva”. “E’ stato uno dei più grandi leader della nostra aziende e nel settore in generale. E’ stato anche un grande filantropo e uomo d’affari.”

Bill Ford, il CEO della Ford ha comunicato invece che: “Lui è stato più grande della sua vita e ha lasciato un marchio incredibile nel mondo Ford.”