In questo articolo ti daremo 5 suggerimenti per superare un colloquio di lavoro. Le aziende spesso cercano qualcuno che possa soddisfare i loro bisogno.

Non cercano persone con competenze generali, preferiscono assumere qualcuno che possa portare dei vantaggi.

Questo non è molto scontato. Molte volte nei colloqui si viene rifiutati nonostante vengano fatte domande all’apparenza molto scontate.

I colloqui si caratterizzano spesso e volentieri di domande standard. E’ proprio in questo momento che si deve cercare di fare la differenza.

Arrivando pronti e preparati in questa parte del colloquio, la nostra personalità potrà risaltare e diventare più attrattiva.

In questa piccola guida cercheremo di risolvere questo problema attraverso 5 suggerimenti per superare un colloquio di lavoro.

1) CONOSCI IL TUO ELEVATOR SPEECH

Quando in un colloquio il recruiter esordisce con un “Parlami di te.” Come si dovrebbe rispondere?

All’azienda non interessano i tuoi hobby, vogliono individuare con questa domanda le qualità che hai, che possano portare dei vantaggi all’ambiente lavorativo.

Se hai una passione per la tecnologia o ad esempio per le interazioni interpersonali, è ora di dirlo!

Parla delle tue passioni che potrebbero essere ben viste in ambiente lavorativo.

2) CONOSCI I TUOI PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZA

Quando viene domandato: “Quali sono i tuoi punti di forza?” Fondamentale è saperli riconoscere fin da subito. Non vogliono una lista dei punti di forza che ci contraddistinguono ma sono preferibili dei veri e propri esempi concreti di cose che manifestano i tuoi punti di forza.

Nel momento in cui, invece, ti chiedono: “Quali sono i tuoi punti di debolezza?” Dovresti elencare i tuoi punti di debolezza che in realtà si tradurranno in punti di forza.

Molte volte però il recruiter che vi pone questa domanda si aspetterà questo tipo di atteggiamento e risposta.

Quindi puoi considerare l’opzione di raccontare di una tua vera debolezza e delle problematiche che hai avuto con essa, ma enfatizza la strada che hai percorso per superare gli ostacoli e migliorare professionalmente. Questo atteggiamento farà una buona impressione.

3) RICERCA L’AZIENDA

Cosa significa ricercare l’azienda? Nel colloquio nessuno è interessato al valore delle tue skills in un ambiente generico. L’azienda è interessata a trovare qualcuno che soddisfi precisamenti i suoi bisogni.

Questo significa che sarebbe utile prima di affrontare un colloquio, informarsi su quell’azienda e pensare in anticipo quali sono i benefici che si potrebbero apportare.

4) INFORMATI SUI DIPENDENTI DELL’AZIENDA

Cerca di informarti attraverso i dati pubblici di tutti quei dipendenti che lavorano nel potenziale dipartimento in cui verrai assunto.

Questo è importante, perchè più conoscerai chi lavora in quell’azienda più sarà facile mostrare ai datori di lavoro che sei un giocatore di squadra.

Il team working è un tema molto apprezzato dai datori di lavoro! Mostrati sempre disponibile a collaborare con gli altri.

5) ESERCITATI MOLTO

Nei colloqui ci sono innumerevoli fattori che possono far sì che non si riesca a raggiungere il nostro obiettivo. Possono subentrare ansia, stress e altri fattori da non sottovalutare.

Sarebbe quindi molto utile esercitarsi con un amico. Il nostro amico ci dovrà indicare quali sono le nostre espressioni facciali, se abbiamo gesticolato molto o attraverso lui ci accorgeremo se qualche domanda ci può mettere in difficoltà!

 

Se questo argomento ti interessa ti consiglio di dare un’occhiata a questo libro, ti potrà tornare molto utile! 101 risposte vincenti per il colloquio di lavoro

All our dreams can come true if we have the courage to pursue them. —Walt Disney